NOTA REDAZIONALE
Fuoriregistro - 28-06-2008
Avevamo chiuso l'invio delle news settimanali due domeniche fa. Da allora sono successe molte cose, attese e inattese, che hanno suscitato indignazione, rabbia, voglia di dire no, non siamo d'accordo, non crediamo che le scelte del governo italiano facciano il bene del paese e della scuola.

Ci sono pervenuti molti contributi a riguardo della precarietà, dei tagli all'educazione pubblica, degli specchietti per le allodole nascosti sotto il nome di merito e qualità. Per non parlare degli appelli contro le schedature dei piccoli rom.

Perchè tutte queste voci trovino spazio e ascolto, perchè cominciamo, o continuiamo, ma con più forza a ragionare del bene comune, perchè soprattutto chi ha la responsabilità di coordinare un'opposizione seria, in un paese ancora, se non altro formalmente, democratico, non faccia orecchie da mercante, pubblichiamo una newsletter straordinaria.

Altre potranno seguire, grazie a chi continua a tener vivi ragionamenti, discussioni e consapevolezze.
E che le vacanze siano davvero una buona occasione per ritrovare la voglia di un mondo migliore di quello che vorrebbero svenderci.

discussione chiusa  condividi pdf

 ilaria ricciotti    - 29-06-2008
Sono contenta di questa decisione. Bravi!
In questo momento difficilissimo per il nostro Paese bisogna essere quotidianamentenon vigili perchè ogni giorno vengano attentamente vagliate le scelte di questo governo.
Esso, a quanto sembra, sta sfornando numerosissime proposte impopolari, tanto da affermare che non è certo il governo per tutti i cittadini.

 Silvia    - 30-06-2008
Dipende dalla qualità umana e sociale delle vacanze stesse. Si può continauare a pensare anche con gli amici in luoghi fresci e con film lievi, ma intensi. La televisione, se non ci fosse qualcosa di Rai 3 e La 7 è un cimitero estivo.
Meno male che vado dai Valdesi, in quel di Torre Pellice

 Carla    - 12-07-2008
grazie di cuore

Carla