A Giorgio Napolitano
Giuseppe S. - 17-03-2008
A Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana

per conoscenza

Al Ministro della Pubblica Istruzione
Al Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale della Campania
Al Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Salerno


Il Comitato genitori alunni disabili della Provincia di Salerno Le invia la petizione allegata, facendo appello alla Sua dignità di uomo prima che al Suo dovere di servitore e tutore della Costituzione italiana.
Le 180 famiglie che hanno firmato questo documento lo hanno fatto per cercare di essere ascoltati, per trovare aiuto alle loro immense difficoltà nel garantire ai propri figli un'istruzione ed un'integrazione scolastica continue ed efficaci.
Sono anni che vengono tagliati i posti di insegnante di sostegno. L'anno scorso c'è stata una vera e propria falcidia di posti di sostegno che ha creato seri problemi ai nostri figli, problemi che significano, nel migliore dei casi, un solo insegnante per tre alunni se non addirittura alunni disabili senza insegnante.
Credevamo di avere toccato il fondo, ma purtroppo in Italia pare che il fondo non lo si raggiunga mai! Per l'anno scolastico 2008-2009 sono previsti altri tagli. Cosa succederà? Niente! A pagare saranno sempre i più deboli.
Chiediamo il Suo impegno perché questa situazione possa essere modificata. Non chiediamo nessun favore, soltanto l'applicazione di diritti sanciti dalla nostra amata Costituzione e dalla Legge dello Stato Italiano n. 104 del 1992.

Salerno 12/03/2008
Distinti saluti.
Comitato genitori alunni disabili della Provincia di Salerno


discussione chiusa  condividi pdf