Da me a voi
Ilaria Ricciotti - 06-03-2008
Tu, Donna

Tu Donna forte o fragile che sia,
Tu che percorri questa o quella via,
Tu che vieni spesso violentata,
Tu che appari confusa o determinata,
Tu che scegli di donare o no la vita,
Tu che conquisti o sei volutamente tradita,
Tu che sopporti mille angherie,
Tu che lotti in casa , nel lavoro o nelle corsie,
Tu che a volte ti lasci andare,
Tu che reprimi la voglia d'amare,
Tu che vuoi apparire sicura e forte,
Tu che ti lasci piegare dalla sorte,
Tu Donna, Amica, Compagna, Madre o Sposa,
pretendi sempre
Rispetto e Amore, non una recisa mimosa!

Con affetto, da me a voi,

8 marzo 2008
Ilaria


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Ilaria Ricciotti    - 06-03-2008
Dedicata a Luciana Ardone


Pensando a Te, carissima amica
son molte le considerazioni sulla vita:

il tuo viso sereno e trasparente
invita all’azione cuore e mente,

i tuoi grandi occhi penetranti
incitano ad andare sempre avanti,

il tuo modo di fronteggiare la sorte
fotografa te: donna coraggiosa e forte,

tu , sensibile verso tutte le creature
insegni ad amare anche quelle impure,

insegni a fronteggiare ogni avversità
godendo di ogni giorno che verrà.

Questo è per te Luciana il nostro canto
in molti ti aspettiamo al nostro fianco.


Un forte abbraccio,

Ilaria

 Daniela    - 09-03-2008
Questa poesia mi è piaciuta molto!
Peccato che l'abbia vista solo il giorno dopo, altrimenti l'avrei mandata a tutte le donne che conosco!
La terrò in serbo per il prossimo anno.
Complimenti a Ilaria.
Daniela

 Pierluigi Patregnani    - 09-03-2008
Io così ti "rispondo":

Che tu sia
Figlia,
o madre,
o nonna,
o bisnonna,
o “solo” donna(!) …

Che tu sia
una fresca gemma primaverile
assetata di rugiada mattutina
o una rosa ormai sfiorita
che rifugge l’implacabile sole d’estate …

Che tu sia un frutto acerbo
che corre incontro al bramato sole
o un maturo pomo
che nessuno abbia assaporato mai …

Che tu sia
così timida e fragile
da rifuggire ogni sguardo,
foss’anche innocente,
o un’indomita amazzone
che nessun confronto o rivale tema …

… che io ti conosca
o che mai t’abbia vista …
un dono io ti chiedo:

non confonderti mai con me,
resta da me diversa
e diventa,
sempre più,
Donna!

Auguri a tutte

Pierluigi Patregnani