Elezioni 2008
C.I.P. Comitati Insegnanti Precari - 21-02-2008
LE PROPOSTE DEI C.I.P. PER LA SCUOLA CHE VERRA'

Nella prospettiva di una maggiore semplificazione della proposta politica, i C.I.P. - Comitati Insegnanti Precari - indicano agli schieramenti impegnati nella prossima competizione elettorale le seguenti inderogabili priorità:

1. rilancio del ruolo baricentrico della scuola statale nel sistema dell'istruzione pubblica nazionale, mediante la rinuncia della politica dei tagli - di tempo scuola, risorse, classi e cattedre - e la stabilizzazione del personale docente attualmente impiegato in regime di precarietà;

2. attuazione integrale del piano di assunzione di 150.000 docenti precari previsto dalla legge finanziaria 2007;

3. mantenimento del blocco delle G.E. - Graduatorie ad Esaurimento - fino al loro completo svuotamento, da compiersi mediante l'attuazione di un ulteriore piano di assunzioni così da cancellare dalla scuola italiana la precarietà lavorativa e, di conseguenza, quella didattica che da sempre penalizza le aree geografiche e sociali più svantaggiate del Paese.

Roma, 20 febbraio 2008 Il Direttivo Nazionale

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 ilaria ricciotti    - 14-03-2008
Cari precari, qualcuno ha trovato anche per voi la soluzione:
sposarsi non con chi amate, ma possibilmente con il figlio/a di un riccone!
Che ve ne pare di questa trovata?
Pensate che sia proprio sensata?
In aprile sarebbe bello fare un sondaggio d'opinione
per verificare se è ben accetta o no tale asserzione!