Sempre operaio...
Giocondo Talamonti - 21-02-2008
L'Italia non va; e si sapeva. Ma adesso sappiamo il perché: scarsa produttività. Insomma, gli operai non producono e rubano lo stipendio. Per di più vorrebbero livelli salariali in linea con quelli dei colleghi europei che, loro sì, s'ammazzano di lavoro. Non è stato facile capire dove s'annidasse la causa del disastro economico italiano. C'è voluto un esperto, Luca Cordero di Montezemolo, uno che s'è fatto un mazzo così tutta la vita.
E se non lavorano i lavoratori, chi lavora? La produttività, per fortuna, è misurabile. A fine mese, trimestre o anno, si fanno quattro soldi di conto, si vede la crescita o il calo e s'esprime in percentuali.
Certo la produttività non riguarda tutte le categorie. Sono esclusi i politici, i preti, i militari, gli studenti, gli artisti, i pensionati, i disoccupati, gli amministrativi, ecc.
Per esclusione, tocca all'operaio produrre e solo a lui. Se non lo fa non si lamentasse poi di non arrivare a fine mese e si ricordi che deve mantenere tutti quelli che non hanno il privilegio di produrre. Se non ce la fa, si facesse aiutare da qualcun altro, sempre operaio però.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf