Sul valore formativo dello sport
Giocondo Talamonti - 01-02-2008
Marion Jones, l'atleta americana che ha fatto incetta di medaglie d'oro alle ultime Olimpiadi di Atene, ha restituito i premi vinti ed è stata sbattuta in galera per doping.
Ci sono voluti sei mesi per scoprire l'inganno e l'ammissione di colpa non ha ridotto il danno alla credibilità dello Sport.
La cronaca di ogni giorno riferisce di scorciatoie prese da atleti per ottenere alte performance, perché solo le prestazioni eccezionali fanno notizia e richiamano le attenzioni degli sponsor.
Peccato che nessuno voglia adottare l'unica soluzione capace di stroncare il fenomeno: l'esclusione immediata e definitiva dalle competizioni per chi risultasse positivo agli accertamenti antidoping.
Insistendo con le sospensioni, multe, o anche il carcere si annulla ogni valore formativo dello Sport, si pone in dubbio ogni record raggiunto con sacrificio, si riduce l'interesse per quella disciplina, si allontanano i praticanti seri.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Annalisa    - 04-02-2008
Sono pienamente d' accordo con Giocondo. Io insegno ed.fisica in un liceo e da anni , nelle classi quinte ho inserito il doping come argomento da trattare. Noto che riguardo al doping sussiste un' ignoranza diffusa , a cui nel mio piccolo cerco di contrappormi. Per sconfiggere il fenomeno , questo deve essere attaccato su vari fronti : informazione , educazione, repressione , anche applicando le leggi che già esistono o facendone di nuove , via via che queste risultassero superate; non scordiamoci infatti che la ricerca scientifica sul doping è spesso un passo indietro rispetto alla nascita di nuove sostenze o di nuovi sistemi dopanti. Gli effetti del doping su generazioni di atleti sono sotto gli occhi di tutti , e per coloro che ne volessero sapere di più , nelle librerie ci sono tanti volumi che trattano le testimonianze di chi ne è rimasto vittima. Penso che siano giuste anche le soluzioni drastiche citate nell'articolo, ma per sconfiggere il fenomeno è necessaria una sinergia degli sforzi.
Annalisa