tam tam |  software libero  |
La gioventù digitale invade Roma con il Global Junior Challenge
Sandro Mariani - 27-09-2007
Gentili Colleghi,

sicuri del vostro interesse per i temi della ROBOTICA in allegato invio la cartella stampa del Global Junior Challenge, ideato ed organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, concorso internazionale biennale che premia l'uso innovativo della Rete, della realtà virtuale e dei sistemi multimediali nel campo della formazione, dell'educazione, della solidarietà e della cooperazione internazionale, giunto alla quarta edizione. Il concorso è stato presentato questa mattina in Campidoglio dal Presidente della Fondazione Mondo Digitale, Tullio De Mauro , Dall'Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Roma, Cecilia D'Elia e l'Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche della Giunta Capitolina, Maria Coscia.

Oltre 5000 i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado sono attesi all'ITIS Galileo Galilei di Via Conte Verde a Roma, il 3 e il 4 ottobre per vistare l'esposizione dei 102 progetti finalisti del Global Junior Challenge. I ragazzi saranno accolti dai 188 studenti, di cui 70 da paesi esteri, che presenteranno i propri lavori in concorso.

Wireless low cost per i paesi più poveri, libri di testo autoprodotti con le risorse della rete, una banca dati per evolvere le tecniche agricole sono una piccola parte dei progetti pervenuti al Global Junior Challenge, che per questa edizione ha raccolto la cifra record di 620 progetti provenienti da ogni parte del mondo.

Di questi, 102, selezionati da una giuria internazionale, si contenderanno i diversi premi messi in palio dalla manifestazione.

Il miglior progetto di questa edizione sarà premiato dal Sindaco di Roma Walter Veltroni, e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano premierà con tre coppe d'argento, i progetti più innovativi delle scuole italiane. Un evento particolarmente atteso sono ben 23 le scuole italiane che aspirano a questo premio speciale.

Il Tema portante di questa edizione è "L'innovazione per combattere la povertà nel mondo", che sarà anche il titolo del seminario di apertura della manifestazione. I numerosi progetti iscritti al GJC 2007 che provengono da Paesi in via di sviluppo, come Kenya, Senegal, Bangladesh, Nepal o Uganda, dimostrano sempre di più come la tecnologia possa accelerare lo sviluppo sociale di un Paese, soprattutto in campo educativo.

Per questa edizione vengono lanciate due nuove categorie: uno, in gemellaggio con la Media Digital Authority di Singapore, alle animazioni più creative prodotte dalle scuole e l'altro riservato ai progetti educativi promossi dalle Pubbliche Amministrazioni locali.

Spero troverà spazio per questa notizia.

Resto a disposizione per ogni ulteriori informazioni ai numeri riportati in calce.

Cordiali saluti

Sandro Mariani
Itinera Comunicazione
via Ippolito Nievo, 62
00153 Roma

discussione chiusa  condividi pdf