I Parlamentari diano il buon esempio ai giovani
Giorgio Ragazzini - 22-06-2007
Appello ai Presidenti delle Camere

Al Presidente del Senato
della Repubblica Franco Marini
Al Presidente della Camera
dei Deputati Fausto Bertinotti


Noi sottoscritti docenti della scuola italiana ci rivolgiamo rispettosamente a Voi Presidenti delle Camere, per far presente la necessità che i Senatori e i Deputati conservino in ogni circostanza un comportamento confacente alla speciale importanza del loro ruolo.
Uno dei compiti principali della scuola consiste nell'educare alla responsabilità e al rispetto reciproco. Per esperienza sappiamo che questo si ottiene, più che con le prediche e le raccomandazioni, facendo osservare le regole della convivenza e dando, come adulti, l'esempio.
Ecco perché ci permettiamo di insistere sulla necessità che tutti i parlamentari della Repubblica siano per i cittadini, e in particolare per i giovani, esempio di compostezza, di misura di dialogo civile dialogo.
In altre parole, auspichiamo che dalle aule del Parlamento siano banditi i cori e gli striscioni, i cartelli e le bandiere, le risse e gli insulti, insomma qualsiasi atteggiamento contrario al decoro di questa istituzione.
Vorremmo anche preservare i nostri allievi dalla disistima per chi si occupa della cosa pubblica, oggi purtroppo molto diffusa nel Paese; e magari poterli portare in visita alla Camera o al Senato, senza il timore di alimentare in loro questo sentimento.
Ci auguriamo invece che l'attività politica torni presto a godere dell'elevata considerazione che in una società democratica dovrebbe essere la regola e non l'eccezione.
Distinti saluti,

1. Giorgio Ragazzini - Scuola media "Calvino" - Firenze
2. Valerio Vagnoli - IT "Peano" - Firenze
3. Andrea Ragazzini - Liceo artistico "Alberti" - Firenze
4. Aurora Contu - I.C. "Montale" Roma
5. Marzia Tortelli - I.P. "Cellini" - Firenze
6. Luciano Paccini - Scuola media "Calvino" - Firenze
7. Valerio Tanini - Scuola media "Poliziano-Guicciardini" - Firenze
8. Marisa Curaro - I.C. "Montale" Roma
9. Raffaela Della Puca - I.C. "Montale" Roma
10. Dina Martone - I.C. "Montale" Roma
11. Lucia Oddi - I.C. "Montale" Roma
12. Gianna Colantoni - I.C. "Montale" Roma
13. Vera Zerlenga - I.C. "Montale" Roma
14. Annamaria Carlone - I.C. "Montale" Roma
15. Sandra Zurzolo - I.C. "Montale" Roma
16. Katia Caponigro - I.C. "Montale" Roma


PER ADERIRE:

1) scrivere una mail all'indirizzo giorgioragazzini@alice.it
2) scrivere all'Oggetto: ADESIONE
3 ) nel testo scrivere: NOME, COGNOME, SCUOLA DI APPARTENENZA.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 ilaria ricciotti    - 22-06-2007
----- Original Message -----
From: GRANDE CUORE
To: giorgioragazzini@alice.it
Sent: Friday, June 22, 2007 7:41 PM
Subject: adesione

Questo è ciò che ho inviato al Presidente del Consiglio, al Presidente della Camera, al Presidente del Senato ed alla Senatrice Finocchiaro.
Mi congratulo con voi per l'iniziativa. Tuttavia io aggiungerei al vostro commento anche una proposta per coloro che, imperterriti continueranno a non rispettare le regole. E' forse giusto che soltanto la scuola usi la sospensione per gli alunni indisciplinati?
Io penso proprio di no.
E' ora di finirla e di rimboccarsi le maniche pretendendo da parte di tutti il Rispetto.
Un caro saluto, Ilaria.

Sia come cittadina che come ex insegnante, non posso fare a meno di giudicare deplorevole ciò che è successo ieri al Senato. Le continue offese allo Stato, alla Nazione ed alla nostra Storia non sono più accettabili.

La sospensione non può essere una norma vigente soltanto nella scuola.Essa deve diventare una pratica da applicare anche a quei Parlamentari indegni di ricoprire tale ruolo.

Certa che il Governo prenderà rapidamente opportuni provvedimenti in tal senso, cordialmente saluto.

Ilaria Ricciotti


Sospensione parlamentari indisciplinati

E' con grande soddisfazione che ieri ho ascoltato in TV che i Parlamentari indisciplinati saranno sospesi.

A proposito proporrei di decurtare stipendio e privilegi vari per ogni giorno di sospensione. Questo, oltre ad essere un deterrente per far sì che i nostri Parlamentari siano più rispettosi delle regole, potrebbe contribuire a rimpinguare le casse dello Stato.

Avanti così! Abbiamo bisogno di buoni esempi, non di privilegi lievitati e di atteggiamenti incivili che denotano un degrado comportamentale difficile da accettare o giustificare!

Ilaria Ricciotti

 Salvatore Siciliano    - 24-06-2007
Aderisco all'appello.

Salvatore Siciliano, Istituto di istr. sec. di I gr. "G. Pucciano" Bisignano (CS)