Lettera da Vicenza
Doriana Goracci - 15-06-2007
Ricevo dall'amica Thea Valentina Gardellin da Vicenza, il carteggio intercorso con il dottor Spagnoli e il Dottor D'Agata per un incontro con l'onorevole Bertinotti e l'ultima lettera appena inviata, vi prego di darne la massima diffusione come viene chiesto dal presidio Dal Molin.
Doriana Goracci




Thursday, May 31, 2007 2:15 PM

Gentile Onorevole Bertinotti, Gentile Dottor Spagnoli,

Vista la conversazione telefonica tenutasi tra noi qualche mese fa e lo scambio di corrispondenza avvenuto in questi ultimi mesi chiedo gentilmente, a nome mio ed a nome del Presidio Permanente Contro il Dal Molin appuntamento presso l'ufficio dell'Onorevole Bertinotti...
Consapevoli degli innumerevoli impegni ed altrettanto consapevoli della Sua opposizione alla costruzione della base sarebbe molto importante per noi poter sottoporre alla Sua personale attenzione il dossier di ricerca approntato in questi ultimi mesi nonchè stabilire un importante dialogo tra le parti: Governo e Cittadini.
Nell'attesa di un Suo, di un Vostro, sollecito e favorevole riscontro,

Thea Valentina Gardellin e Cinzia Bottene



Thursday, May 31, 2007 3:38 PM

Gentile signora Gardellin,

avrei bisogno che mi mandasse (anche in allegato) una lettera più "formale" di richiesta di incontro che una volta recepita provvederò a sottoporre al Presidente.

Cordialità

Dr. Claudio Spagnoli Camera dei deputati Segreteria particolare del Presidente



Thursday, May 31, 2007 8:36 PM

Gentile Dottor Spagnoli,

Allego lettera con richiesta formale per appuntamento.
Cordialmente,

thea valentina gardellin



Monday, June 11, 2007 3:19 PM

Gentile signora Gardellin,

abbiamo l'ok per l'incontro, avrei bisogno di un recapito telefonico per contattarLa.

Cordialità

Dr. Claudio Spagnoli Camera dei deputati Segreteria particolare del Presidente



Wednesday, June 13, 2007 6:22 PM

Gentile Dottor Spagnoli, Gentile Dottor D'Agata,

Purtroppo la data del 23 Luglio è molto spostata nel tempo. Abbiamo sentore che i lavori con le ruspe possano iniziare molto presto... anche alla fine del mese. Il sub comitato ai finanziamenti con cui abbiamo parlato in occasione del nostro viaggio a Washington c'informava in merito ad un risposta attesa dal governo italiano e non appena questa fosse pervenuta avrebbero provveduto a stanziare la seconda parte (50% a saldo) dell'importo previsto per la costruzione militare. Questo dovrebbe avvenire, a voce, entro la fine del corrente mese e, nei fatti, entro il mese di ottobre.
Chiediamo, senza voler sembrare invadenti, un appuntamento entro la fine del mese di giugno.
Una ferma opposizione da parte di alcuni esponenti di questo governo potrà cambiare le sorti della nostra città....Il presidio Permanente contro il Dal Molin sta facendo la sua parte e le ruspe saranno fermate dai vicentini ma abbisogniamo di confronti ad alto livello a cui poter anche consegnare tutto il materiale ed i dossier inerenti alle ricerche effettuate in merito al Dal Molin ed a Site Pluto. Resta ancora aperta la questione dei 10 milioni di dollari consegnati dal governo Bush al governo Italiano nel settembre 2005 giustificati come fondi per la Scuola della Gendarmeria Europea in Vicenza.
Nell'attesa di leggervi, Cordialmente saluto augurando una serena serata,

thea valentina gardellin



Friday, June 15, 2007 9:39 AM

Onorevole Bertinotti, Gentile Dottor Spagnoli, Gentile Dottor D'Agata,

Come certamente saprete, soltanto ieri il governo italiano (non il nostro governo, quello di un elettorato che voleva credere in qualcosa di diverso dalla destra) ha dato all'ambasciatore americano Spogli l'incarico delicatissimo d'informare i cittadini italiani in merito alla cessione dell'aereoporto Dal Molin. I rappresentanti di governo non hanno voluto nè saputo affrontare la popolazione per comunicare ad essa che in occasione della venuta di Bush in Roma è stato siglato l'accordo di SVENDERE le terre vicentine a di sottomettere i propri elettori alle volontà di guerra.
In linea con le posizioni del Presidio Permanente No Dal Molin desidero informarvi che la nostra richiesta l'appuntamento è da considerarsi annullata e che non vi saranno trattative alcune con il governo italiano.
Solamente le dimissioni dell'intera "sinistra" e la caduta del Governo Prodi potranno dimostrate a quell' ex elettorato di sinistra (che oramai a Vicenza non esiste più visto che stiamo rottamando schede elettorali a go-gò) la solidarietà tanto proclamata a parole e NON, ahimé, a fatti.
Cordialmente,

thea valentina gardellin




interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf