Interrogazione Parlamentare su quanto accaduto a Palazzo Chigi.
Si segnala

Senato della Repubblica

Al MInistro dell'Interno

Premesso che

- due militanti della Confederazione Cobas, Nicola GIUA e Nanni ALLIATA, nella giornata di lunedì 4 giugno si sono incatenati alle inferriate di Palazzo Chigi per protestare contro l'indifferenza del governo nei confronti di legittime richieste di diritti sindacali;
- tale iniziativa giungeva a seguito di 45 giorni di sciopero della fame attuati da dirigenti della stessa organizzazione sindacale nella vicina Piazza S.S. Apostoli, senza che alcun pronunciamento ufficiale sia venuto in direzione della richiesta dei dimostranti da parte della maggioranza di governo;
- i due militanti sono stati allontanati con la forza da Palazzo Chigi e il Giua ha dovuto ricorrere alle cure di un medico nella stessa piazza, dopo essere stato colpito da alcuni poliziotti, mentre il portavoce dei Cobas Scuola Piero BERNOCCHI veniva fermato dagli agenti,

per sapere

- per quali ragioni da parte dell'Esecutivo non si siano volute neppure ascoltare le rivendicazioni di diritti sindacali avanzate;
- perché, a fronte di una manifestazione simbolica come l'incatenamento, si sia voluto rispondere con la forza e non con il dialogo, dimostrando chiusura rispetto a una problematica che da anni è stata sollevata da tutte le organizzazioni del sindacalismo di base, mentre nessun passo avanti è stato fatto finora per realizzare una legge democratica sulla rappresentanza.

Roma, 5 giugno 2007

Si chiede risposta scritta

Sen. Franco Turigliatto

Sen. Anna Maria Palermo

Sen. Fosco Giannini

Sen. Olimpia Vano
interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf