tam tam |  software libero  |
Su Google Earth la devastazione in Darfur
Rai news 24 - 13-04-2007
Il Museo dell'Olocausto di Washington e Google Earth (il programma che presenta la mappa dell'intero pianeta) hanno realizzato in cooperazione una sezione 'Crisi nel Darfur' in grado di mostrare oltre 1600 villaggi distrutti.

Sul sito del museo dell'Olocausto si scarica il programma che porta su Google Earth e immediatamente davanti ai nostri occhi compare la devastazione dei 1600 villaggi distrutti in Darfur.

La mappa si presenta tinteggiata di rosso - sono i villaggi distrutti -, mentre in giallo sono rappresentati quelli danneggiati. Utilizzando lo zoom ci si può avvicinare ai vari villaggi fino a giungere all'interno di ognuno di essi per vederne i resti.

Un'apposita scheda compare sullo schermo e, oltre al nome del villaggio viene segnalato anche il numero delle strutture distrutte. Nella maggior parte dei casi la devastazione è totale, del villaggio infatti, non è rimasto più nulla, solo terra bruciata.

Da nord a sud lo scenario è sempre lo stesso, straziante. Le foto, moltissime, e qualche video rappresentano la disperazione di chi è sopravvissuto.

Raffaella Soleri

Qui approfondimenti e ulteriori informazioni

discussione chiusa  condividi pdf