Anno scolastico 2015-2016 - mese di aprile
Marcello Benfante - 30-04-2016
Bisogna premettere che nella mia scuola, un istituto professionale alberghiero, le cartine geografiche sono una vera rarità. Ogni tanto, per un breve periodo, ne appare una, generalmente del tutto avulsa dai programmi della classe. Dopo un po' la cartina scompare, non prima tuttavia di aver subito mutilazioni e deturpazioni che vanno dal futile all'osceno. Nel corso del tempo ho messo a punto alcuni stratagemmi didattici che ormai fanno parte del mio repertorio istrionico-pedagogico. In particolare, ricorro spesso a un banale escamotage, per così dire, di prestidigitazione cartografica, che finora mi ha gratificato con ottimi risultati: mi sono inventato le cartine immaginarie.
Claudio Giunta - 23-04-2016
Siamo davvero sicuri che l'acquisto di strumenti tecnologici per le scuole sia ciò di cui le scuole hanno bisogno? Siamo sicuri che l'impiego delle nuove tecnologie nella didattica migliori la preparazione degli studenti? No, non siamo sicuri di niente. Al contrario: vediamo che i soldi spesi in tecnologia potrebbero essere spesi meglio, pagando di più gli insegnanti, e quindi rendendo più appetibile questa carriera, acquistando libri, restaurando gli edifici; vediamo che l'aggiornamento tecnologico si trasforma presto in una specie di capestro, vediamo che adoperando il digitale l'apprendimento dei ragazzi non migliora, o migliora a volte sì e a volte no, in maniera non predittibile.
Dimitris Argiropoulos - 16-04-2016
Nella notte tra il 25 e 26 marzo è deceduto Alain Goussot, Professore Associato di Pedagogia Speciale, Docente presso il Dipartimento di Psicologia di Cesena - Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione - Università di Bologna. Alain Goussot è stato uno studioso impegnato e rigoroso, un ricercatore instancabile e integerrimo, capace di indagare i temi più complessi con lucidità e grande onestà intellettuale. Il suo impegno, su tutti i fronti della Pedagogia Speciale, era intenso. Lo ricorda il prof Dimitris Argiropoulos, ricercatore presso l' Università di Bologna e Parma, in occasione di un corso per insegnanti di sostegno: "Per Alain è stato importante resistere alla resa, alla impossibilità.
Enrico Maranzana - 09-04-2016
"L'autonomia si sostanzia di progettualità", sancisce la norma del 1999. Ogni scuola può elaborare e gestire le proprie strategie. L'incoerenza del sistema normativo ha impedito la realizzazione d'unità scolastiche in grado di intendere e di volere. L'assenza di professionalità è il secondo impedimento. Ne discende la necessità di ipotizzare percorsi per la preparazione professionale del personale scolastico che valorizzino: gli aspetti d'ammodernamento presenti nella legge, la visione sistemica, i dettami delle scienze dell'organizzazione, la dilatazione del concetto di disciplina, arricchita dai problemi da cui sono derivate le relative conoscenze e dai corrispondenti metodi d'indagine, una metodologia didattica in grado di veicolare una corretta ed espansa immagine delle discipline.
in classe
Un luogo nel quale raccontare esperienze didattiche significative o condividere risorse utili per il lavoro quotidiano con alunni e studenti. Narrazione di progetti, descrizione di percorsi, proposte di formazione, informazioni e suggerimenti per gite o viaggi, ipotesi di scambi: il tutto (e altro che certamente dimentichiamo) aperto a ogni ordine di scuola e a ogni disciplina. E’ solo un inizio, ma se son rose …
La Redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
Autori