Anno scolastico 2013-2014 - mese di settembre
Enrico Maranzana - 30-09-2013
Il ministro Saccomanni ha presentato l'aggiornamento al Documento di Economia e Finanza per il 2013. Esso prevede che "la valorizzazione del personale docente passi per la definizione di nuove modalità di sviluppo di carriera dei docenti stessi, con l'avvio di un sistema di valutazione delle prestazioni professionali collegato ad una progressione di carriera, svincolata dalla mera anzianità di servizio"
Francesco Masala - 27-09-2013
Insieme a Chance il giardiniere, protagonista di quel film immenso che è "Oltre il giardino", proponiamo che all'articolo 3 della Costituzione italiana si aggiunga il seguente comma: "Tutti i bambini, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali, hanno diritto a mangiare gratuitamente nelle mense scolastiche della scuola dell'obbligo. I costi sono a carico della fiscalità generale."
Atene Calling - 27-09-2013
Il Senato dell'Università Nazionale Capodistriana di Atene informa con mestizia l'opinione pubblica che l'Università di Atene è costretta contro la propria volontà a dover cessare l'immatricolazione di nuovi studenti, lo svolgimento degli appelli, le sessioni di laurea e in generale qualsiasi altra attività accademica e sociale, nonché dell'impossibilità di adempiere ai suoi compiti internazionali.
Coordinamento Scuole Elementari di Roma - 26-09-2013
"Nella scuola primaria vogliamo rimettere in vetrina i gioielli di famiglia del sistema scolastico italiano: tempo pieno e modulo a 30 ore con le compresenze", sono queste le dichiarazioni del Ministro Carrozza pochi giorni prima del voto, che avevano fatto ben sperare tutti coloro che hanno a cuore la Scuola pubblica. È evidente che la Scuola non possa sorreggersi solo sulla dedizione e la buona volontà degli insegnanti.
Rete per la Conoscenza - 25-09-2013
Abbiamo deciso di scegliere questo argomento perché riteniamo fondamentale analizzare l'impatto delle politiche di austerità sull'istruzione in Italia, all'interno dell'appuntamento della Controcernobbio, il cui tema centrale è l'Europa. Sappiamo come le politiche adottate abbiano aumentato notevolmente le disuguaglianze e per quanto riguarda l'istruzione, possiamo dire che esiste un filo conduttore su questo tema che collega i diversi paesi, sia in termini di scelte politiche dei rispettivi governi, sia nelle rivendicazioni dei movimenti degli studenti che vi si sono opposti a tali scelte.
Roars - 25-09-2013
Matteo Renzi dice a Lilli Gruber: "le sembra possibile che il primo ateneo che abbiamo in Italia nella classifica mondiale sia al centoottantatreesimo posto?". Seguono bei propositi che - gratta, gratta - rivelano scarsa conoscenza del sistema universitario nazionale.
Franco Buccino - 20-09-2013
L'istruzione pubblica è l'indice forse più significativo per misurare la civiltà, la maturità, e anche la democrazia di un paese, perché è il modo più efficace per perseguire l'uguaglianza delle persone.

Atene Calling - 19-09-2013
Cara nostra studentessa, caro nostro studente, è passato ormai molto tempo da quando questi giorni di settembre erano per tutti noi un dolce ritorno a scuola, con lo scambio delle esperienze estive, con la progettazione e le decisioni sul nuovo anno scolastico, con il rinnovo della promessa che faremo tutto il possibile per vivere bene.
Enrico Maranzana - 18-09-2013
L'art. 16 del decreto legge sull'istruzione [n. 104 del 12.9.2013] stabilisce: "Al fine di migliorare il rendimento della didattica, particolarmente nelle zone in cui i risultati dei test di valutazione sono meno soddisfacenti ed è maggiore il rischio socio-educativo, e potenziare le capacità organizzative del personale scolastico, per l'anno 2014 è autorizzata la spesa di euro 10 milioni ..."
Conbs - 18-09-2013
L'analisi del D.L. 104 pubblicato in G.U. indubbiamente obbligherà a tirare le somme sui moltissimi mesi di mobilitazione, sulle rispettive capacità e possibilità di influire su Governo e Parlamento, sul fatto che la proposta "magica" di un emendamento possa davvero scalfire dei decreti emergenziali emanati da governi "a termine" e traballanti.
Giuseppe Aragno - 17-09-2013
All'azienda scuola sono stati sottratti 10 miliardi di euro e non si sa più come evitare il fallimento? Per favore, calma e ricordiamoci che "la miglior difesa è l'attacco". Parlano chiaro tra loro il Presidente del Consiglio e il ministro dell'Istruzione, perché in fondo sanno di non correre rischi. Il mondo dell'informazione, quello che conta soprattutto e ha grande influenza sull'opinione pubblica, è tutto dalla loro parte e questo ha un peso decisivo.
Lorenzo Picunio - 16-09-2013
Centomila insegnanti in meno in quattro anni, 25 mila all'anno. E un calo altrettanto consistente del personale ausiliario, tecnico, amministrativo. Anche le poche assunzioni di quest'anno non modificano la sostanza di questo calo. Meno insegnanti, meno ausiliari, meno - anche - Dirigenti Scolastici (e quindi più reggenze, un preside per due istituzioni scolastiche).
Cosimo Scarinzi - 13-09-2013
Ad oggi le decine di migliaia di colleghe e colleghi interessati si trovano a non avere informazioni certe sull'avvio dei PAS. Come l'anno scorso le università non garantiscono l'attivazione dei corsi.
Ditelo sui tetti - 12-09-2013
Ha fatto scalpore la notizia di Gaia Triscornia che, a 21 anni, superato un pubblico concorso, è stata assunta come docente a tempo indeterminato. In tempi di crisi economica e disoccupazione giovanile, i commenti, piuttosto che felicitarsi con lei, sono stati per lo più improntati all'invidia e al rosicamento.
Claudia Fanti - 11-09-2013
Un'elemosina a Scuola e Ricerca (400 milioni a fronte dei quasi 10 miliardi tagliati dal 2008 ad oggi), contrabbandata come riparatoria inversione di tendenza politica e accompagnata da tanta retorica sul binomio Scuola-futuro: questa la sostanza del pacchetto di misure illustrato ieri, con suggestivo e studiato sincronismo rispetto alla riapertura delle scuole, dal premier Letta e dalla ministra Carrozza.
Enrico Maranzana - 10-09-2013
Sei idee che focalizzano aspetti secondari, sei idee che non indagano sull'origine del disservizio scolastico, sei idee che lasciano le cose come stanno ... Sei idee che non hanno i caratteri necessari al rilancio della scuola.
Precari uniti contro i tagli - 04-09-2013
Malgrado gli altisonanti e roboanti proclami del Ministro Profumo, che indice un concorso per una manciata di immissioni in ruolo e della attuale ministro Carrozza, che sbandiera un numero irrisorio di immissioni in ruolo (autentiche briciole) a fronte della richiesta reale delle scuole, nulla è cambiato nella scuola italiana. La situazione di continua emergenza (evidentemente voluta da chi ci governa) spinge ancora una volta i precari della scuola a scendere in piazza ...
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 02-09-2013
Dopo aver ascoltato per mesi promesse di interessamento a risolvere la situazione dei docenti inidonei all'insegnamento e utilizzati in altri compiti, prendiamo ora atto che ogni iniziativa del Parlamento e dei Ministeri coinvolti si scontra con il nodo della copertura finanziaria necessaria per annullare la norma della spending review che determina il passaggio nel ruolo ATA con le conseguenze drammatiche che abbiamo più volte evidenziato.
Vogliamo ora porre l'attenzione su un aspetto che viene trascurato quando ci si ferma al mero calcolo dei numeri e della spesa: la salute degli insegnanti.
galassia scuola
Spazio aperto alle riflessioni e alle opinioni personali su quanto avviene nella scuola in generale, nella nostra scuola in particolare, nelle piazze e nei palazzi in cui la scuola è all’ordine del giorno. Insegnanti, ma anche studenti, operatori, genitori … possono dar vita a un confronto su tematiche attuali, a patto che la discussione sia corretta.
Astenersi anonimi e perditempo!
La Redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2000-2001 / 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2001-2002 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2002-2003 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2003-2004 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2004-2005 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2005-2006 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2006-2007 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2007-2008 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2008-2009 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2009-2010 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2010-2011 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2011-2012 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2012-2013 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2017-2018 / 9 10 11
Autori