Coordinamento - ultimi interventi
Coordinamento napoletano per la difesa della Scuola pubblica - 18-09-2015
La legge n. 107 ha soppresso la libertà e la democrazia nella scuola pubblica di Stato. La manifesta violazione dei principi costituzionali impone alle cittadine e ai cittadini che si riconoscano nei valori della Repubblica nata dalla Resistenza, di contrapporsi con ogni mezzo lecito alla sua attuazione.
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 28-04-2014
Con la presente evidenziamo, allarmati, due commi della legge n. 147 che potrebbero ostacolare gli impegni sottoscritti dal legislatore per l'attuazione del piano di mobilità relativo ai docenti inidonei all'insegnamento.
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 24-01-2014
A proposito dei docenti inidonei è tempo di iniziare a prefigurare comportamenti ed azioni che non possono essere lasciati all'improvvisazione, come invece sembra fare il MIUR.
Coordinamento Scuole Elementari di Roma - 26-09-2013
"Nella scuola primaria vogliamo rimettere in vetrina i gioielli di famiglia del sistema scolastico italiano: tempo pieno e modulo a 30 ore con le compresenze", sono queste le dichiarazioni del Ministro Carrozza pochi giorni prima del voto, che avevano fatto ben sperare tutti coloro che hanno a cuore la Scuola pubblica. È evidente che la Scuola non possa sorreggersi solo sulla dedizione e la buona volontà degli insegnanti.
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 02-09-2013
Dopo aver ascoltato per mesi promesse di interessamento a risolvere la situazione dei docenti inidonei all'insegnamento e utilizzati in altri compiti, prendiamo ora atto che ogni iniziativa del Parlamento e dei Ministeri coinvolti si scontra con il nodo della copertura finanziaria necessaria per annullare la norma della spending review che determina il passaggio nel ruolo ATA con le conseguenze drammatiche che abbiamo più volte evidenziato.
Vogliamo ora porre l'attenzione su un aspetto che viene trascurato quando ci si ferma al mero calcolo dei numeri e della spesa: la salute degli insegnanti.
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 22-03-2013
Il Ministro Profumo ha firmato il decreto sul passaggio dei docenti utilizzati in altri compiti nel ruolo Ata.

Sinceramente dopo quasi nove mesi, potevano partorire un ... prodotto migliore, se non nella sostanza, almeno nella forma! Sfruttando con maggiore efficienza i propri uffici legali che presto dovranno fronteggiare i contenziosi

Non stiamo qui a valutare (e pure si dovrebbe!) l'opportunità di impacchettare il decreto nelle stesse ore in cui si svolgono le consultazioni per un nuovo Governo: le smanie di efficienza dei "Tecnici" sulla pelle degli ultimi ci sono ben note.

Ci soffermiamo soltanto ad esaminare gli aspetti burocratici alla luce di quanto già avevamo denunciato in questi mesi, evidenziando i punti critici di un decreto che, per il rispetto della persona, non avrebbe mai dovuto essere scritto né pensato. ... Avrebbe semmai richiesto un basilare STUDIO, nelle commissioni parlamentari e nelle stanze ministeriali, e un confronto NEGOZIALE vero; invece, a distanza di nove mesi, è lo stesso frettoloso decreto frutto dei tagli ciechi della spending review .
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 30-11-2012
Come docenti-documentalisti ci sentiamo di dover esprimere la nostra opinione sulle "Pillole del sapere": abbiamo visionato in molti i video circolanti, proviamo quindi ad abbozzare una valutazione "in proprio" sulla loro "fattura". La valutazione è rivolta principalmente ai possibili costi di produzione, visto che da Report si evidenziavano costi FARAONICI , rispetto a quella che è, nei fatti, la produzione realizzata ...
Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici - 21-11-2012
Abbiamo letto il testo della Legge di stabilità 2013 così come approvato
dalla Commissione Bilancio, in particolare l'Art 3 comma 41.
A noi sembra che ci siano margini perché il MIUR e gli altri Ministeri interessati facciano presente al Parlamento e al Governo l'inapplicabilità dell'art. 14 -commi 13 e 15- della Legge n. 135 del 14 agosto 2012 e individuino altre aree di risparmio per permettere ai docenti inidonei di rimanere nei posti e con la qualifica attualmente occupati.
Secondo noi è ancora possibile reperire la "modesta" cifra di 95 milioni di euro necessaria per il 2013 ...
Coordinamento nazionale - 14-09-2012
Per dire:

SI' al rilancio della democrazia scolastica per un'effettiva libertà di insegnamento; NO alla proposta di legge 953 ex Aprea e al decreto sul Servizio Nazionale di Valutazione, che - rafforzando i poteri manageriali del dirigente e quelli del ministero - contrasta con i principi di autonomia degli Organi di democrazia scolastica
Coordinamento Scuole Elementari di Roma - 22-12-2011
A seguito dell'assemblea del 24 novembre 2011 e del presidio al Ministero dell'Istruzione del 19 dicembre 2011, il Coordinamento Scuole Elementari di Roma ha deciso di sostenere un ricorso collettivo per l'assegnazione del numero delle ore di sostegno necessarie agli alunni diversamente abili e per il rispetto del tetto massimo di 20 alunni per classe in presenza di alunni diversamente abili.
I genitori interessati al ricorso devono, al più presto, richiedere negli Uffici di Segreteria della scuola l'accesso agli atti: l'avvocato ha detto che è molto importante che la data del protocollo sia entro dicembre.