spazio forum DIDAweb spazio forum DIDAweb
25 Ottobre 2020 - 05:34:06 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Benvenuti nello spazio forum del DIDAweb.

Per segnalazioni o richiesta di informazioni, non esitare a contattarci all'indirizzo forum@didaweb.net
 
   Home   Help Ricerca Login Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Topic: Toscana - Osservatorio progettuale sugli insediamenti di Rom e Sinti  (Letto 2670 volte)
Luisa
Administrator
Sr. Member
*****
Posts: 358


Guarda Profilo
« il: 17 Giugno 2008 - 09:35:41 »

Osservatorio progettuale sugli insediamenti di Rom e Sinti
Monitoraggio, progettazione e di esperienze di superamento dei “campi nomadi”

15/01/2007

Oltre che nel puntuale lavoro di Osservatorio, la Fondazione Michelucci è stata consulenze di numerose amministrazioni per la progettazione e la realizzazione di interventi innovativi rispetto ai “campi nomadi”.

Il rapporto tra popolazioni rom e sinte, da un lato, e società locali dall’altro, è da sempre un nervo scoperto della convivenza e dell’inclusione, non solo in Italia.
Negli ultimi decenni questo rapporto conflittuale si è concentrato sui processi insediativi e sull’uso dello spazio urbano da parte di queste popolazioni. Scomparse le condizioni di contesto (sociale e urbanistico) che avevano sempre consentito, pur tra mille contrasti, l’insediamento spontaneo dei gruppi rom ai margini delle nostre città, il modello del “campo nomadi” si è diffuso (anche se fra tante varianti) come strumento al tempo stesso di controllo e di ”esclusione organizzata” di popolazioni vissute come portatrici di degrado e di insicurezza.
Il “campo nomadi”, la concentrazione in un unico luogo delle presenze zingare sul territorio, si configura come l’unica forma tollerata di accoglienza territoriale degli zingari.
Ma, come in un rovesciamento di specchi, ben presto gli stessi “campi nomadi” sono divenuti essi stessi il simbolo del degrado e dell’insicurezza, oltre che della negazione di diritti considerati fondamentali per tutti gli altri cittadini.
La pesante eredità dei “campi nomadi” in molte città italiane deriva dalla scelta di una precaria forma di equilibrio nel governo urbano di questo fenomeno, tesa alla ricerca di quella soglia minima che possiamo definire di “sopportazione sociale”.
Dalla Toscana, dall’inizio degli anni Novanta, è partito un processo di decostruzione di questo circolo vizioso, che aveva reso quasi “intrattabile” da parte delle amministrazioni la questione dell’accoglienza dei gruppi rom.
L’Osservatorio promosso dalla Regione Toscana e dalla Fondazione Michelucci è stato, negli anni, il punto di riferimento per un vasto cambiamento (culturale, legislativo, operativo) che ha coinvolto non solo la Toscana. Obbiettivi come il superamento del “campi nomadi”, realtà come le nuove esperienze di residenza per le popolazioni Rom e Sinti sono il risultato dell’innovazione che lo studio e la ricerca effettuati dalla Fondazione Michelucci ha prodotto.
Un processo che, grazie alla vitalità del tessuto associativo e del volontariato, e al coraggio di alcune amministrazioni (in primo luogo quella regionale, e poi di quelle comunali che si sono prestate alla sperimentazioni) ha innovato profondamente non solo le politiche, ma anche il senso comune e la percezione del “problema”.
Aldilà delle effettive realizzazioni, ancora numericamente limitate, la presa di distanza dall’idea di “campo nomadi”, la ricerca di soluzioni diverse da questo, è ormai in territorio toscano un punto acquisito della cultura amministrativa e sociale.
Oltre che nel puntuale lavoro di Osservatorio, la Fondazione Michelucci è stata consulenze di numerose amministrazioni per la progettazione e la realizzazione di interventi innovativi rispetto ai “campi nomadi”.
NS
 

--------------------------------------------------------------------------------

ROM&SINTI IN TOSCANA 2007
Tra superamento dei campi e nuove baraccopoli

Allegati: rapporto rom 2007.pdf (1.52 MB)
http://www.michelucci.it/sites/michelucci2-dev.etabeta.it/files/rapporto%20rom%202007.pdf


http://www.michelucci.it/node/14

 
« Ultima modifica: 17 Giugno 2008 - 02:24:34 da Amministratore » Loggato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by SMF 1.1.20 SMF © 2006-2008, Simple Machines