spazio forum DIDAweb spazio forum DIDAweb
01 Ottobre 2020 - 06:52:58 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Benvenuti nello spazio forum del DIDAweb.

Per segnalazioni o richiesta di informazioni, non esitare a contattarci all'indirizzo forum@didaweb.net
 
   Home   Help Ricerca Login Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Topic: Zingari ruba-bimbi notizie false e psicosi  (Letto 3028 volte)
aemme
Sr. Member
****
Posts: 299


Guarda Profilo
« il: 08 Agosto 2008 - 03:20:42 »

Zingari ruba-bimbi notizie false e psicosi

Massimo Lugli

 «Le zingare hanno rapito un bambino». La nuova paura metropolitana, indice di un clima di diffidenza sempre più pesante, ha il volto segnato, le lunghe gonne e i capelli corvini delle donne rom. Due le segnalazioni arrivate, in meno di 48 ore alla polizia e ai carabinieri. In entrambi i casi, ovviamente, si trattava di falsi allarmi ma le "ladre di bambini" stanno entrando nell´immaginario collettivo e nelle leggende metropolitane, come l´ambulanza che rapiva i ragazzini per i trapianti di organi, segnalata più volte sul litorale.

Il primo allarme è scattato martedì sera quando una donna, disperata, ha chiamato il 112. «Aiuto, un gruppo di zingare ha rapito mia figlia». La signora era in un bar di via Arco di Travertino, all´incrocio con via Tuscolana. Alcune auto del radiomobile sono immediatamente partite a tutto gas e a sirena spiegata ma quando sono arrivate sul posto la situazione si era già risolta da sola. La signora, uscendo dal locale, non aveva più visto la figlia e, in strada, aveva notato un gruppetto di nomadi che si allontanavano tranquillamente, chiacchierando. Presa dal panico, da donna aveva pensato che le avessero sequestrato la figlia e il primo istinto era stato quello di chiedere aiuto. Pochi minuti dopo aveva trovato la bambina assieme al padre, a neanche dieci metri di distanza dall´ingresso del locale. Alle scuse della signora i carabinieri, inappuntabili, hanno risposto con un garbato: «Per carità, siamo qui per aiutare i cittadini». Ma le scuse, in realtà, sarebbero state dovute alle nomadi accusate senza colpa.

Nuova segnalazione, stavolta al 113, ieri mattina a Villa Ada. Una donna parla di due zingare che hanno rapito un bambino. Sul posto piomba, tra la costernazione dei jogger e della gente in cerca di un po´ di fresco, una volante seguita a ruota da un´auto dei carabinieri e, poco più tardi, da una pattuglia dei "Falchi", i motociclisti della squadra mobile. Non ci sono indizi, non ci sono testimoni, agenti e militari interrogano i passanti: «Avete visto dei nomadi? Avete notato qualcosa di strano?». Il parco viene perlustrato da cima a fondo, partendo dal laghetto e risalendo fino all´ingresso sulla Salaria. I frequentatori abituali, abituati al pacifico passeggiare dei militari e dei poliziotti a cavallo, si domandano con apprensione il perché di tutto quello spiegamento di forze che, alla fine, si rivela completamente inutile: nessun rapimento, nessun bambino sparito. Solo la paura di una città che, tra censimenti dei campi e impronte digitali ai bambini, vive la presenza degli zingari con sempre maggiore apprensione.

I rapimenti dei bambini italiani da parte degli zingari, in realtà, sembrano rarissimi. Esemplare il caso del 28 luglio 2007 sulla spiaggia dell´Isola delle Femmine vicino Palermo. Una nomade romena di 45 anni era entrata in uno stabilimento per chiedere l´elemosina e si avvicinò a un bambino di 3 anni. La madre lanciò l´allarme, la romena fu arrestata e sfuggì a stento al linciaggio. Tre giorni dopo la scarcerazione: «La donna è stata vittima della psicosi collettiva e del pregiudizio contro gli zingari» scrisse il Gip nell´ordinanza. Diverso il caso di Napoli, 11 maggio scorso: una sedicenne nomade entra in una casa, viene sorpresa con un bambino di 6 mesi in braccio e arrestata per tentato sequestro. La notizia scatena un assalto ai campi nomadi. Epilogo giudiziario ancora da scrivere.

Secondo i dati della polizia la stragrande maggioranza dei bambini sotto i 10 anni scomparsi sono stati portati via da uno dei genitori. Il prefetto Rino Monaco, che si occupa di persone scomparse ha una lista di 13 minori mai ritrovati ma i sospetti sono a 360 gradi. E, in effetti, basta un po´ di buon senso per rendersi conto che l´unica cosa che non manca ai rom sono proprio i bambini.

(08 agosto 2008)

http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Zingari-ruba-bimbi-notizie-false-e-psicosi/2036604/6
Loggato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by SMF 1.1.20 SMF © 2006-2008, Simple Machines