spazio forum DIDAweb spazio forum DIDAweb
27 Maggio 2020 - 01:31:53 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Benvenuti nello spazio forum del DIDAweb.

Per segnalazioni o richiesta di informazioni, non esitare a contattarci all'indirizzo forum@didaweb.net
 
   Home   Help Ricerca Login Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Topic: I rom dell'Unione europea: cittadini senza Stato  (Letto 2038 volte)
Redazione
Newbie
*
Posts: 26


Guarda Profilo
« il: 06 Ottobre 2010 - 02:25:22 »

(fonte: Apcom)

Roma 29 settembre 2010

Tra gli otto e i 10 milioni. Non esiste un dato certo sul numero dei Rom che vivono nel territorio dell'Unione europea "a sottolineare l'assenza di un'attenzione mirata sui rom e le comunità nomadi". Così scrive l'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (Fra) in un rapporto pubblicato alla fine del 2009 dedicato alla "Situazione dei rom, cittadini Ue, che si muovono e si stabilizzano in altri Paesi membri". Certo è che quella rom rappresenta la più elevata minoranza etnica dell'Ue, della cui intera popolazione rappresenta almeno l'1,6%.

ORIGINARI DELL'INDIA - Originari del nord-est dell'India, i rom - denominati anche sinti, gitani, piccoli egiziani, manush, tzigani - sono un popolo nomade approdato nell'undicesimo secolo in Asia centrale, prima di disperdersi in Europa. Qui, a partire dal quattordicesimo secolo, sono stati oggetto di discriminazione e ghettizzati: in Romania, per esempio, sono rimasti in schiavitù sino al 1856.

MAGGIORE COMUNITA' IN ROMANIA - Tra i Paesi membri dell'Ue, la Romania è proprio quello che presenta la più grande comunità rom, che conta circa due milioni di persone. Segue la Bulgaria con 800.000 rom, il 10% della popolazione nazionale. Gli altri principali insediamenti sono nei Paesi entrati nell'Unione nel 2004, quali Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Polonia. In Italia i rom sono circa 140.000, in Francia salgono a 400.000. Nonostante la tradizione nomade, oggi il 90% dell popolazione rom europea è sedentaria, per quanto raramente integrata nel tessuto socio-economico del Paese di cui è cittadino, oppure ospite.


Loggato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by SMF 1.1.20 SMF © 2006-2008, Simple Machines