spazio forum DIDAweb spazio forum DIDAweb
08 Aprile 2020 - 01:57:57 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Benvenuti nello spazio forum del DIDAweb.

Per segnalazioni o richiesta di informazioni, non esitare a contattarci all'indirizzo forum@didaweb.net
 
   Home   Help Ricerca Login Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Topic: Pavia: bimbo rom salva ragazzino da annegamento  (Letto 6721 volte)
Luisa
Administrator
Sr. Member
*****
Posts: 358


Guarda Profilo
« il: 24 Giugno 2008 - 09:36:04 »

Pavia: bimbo rom salva ragazzino da annegamento

Un bimbo rom di 9 anni ha salvato un ragazzino di 12 anni,
che stava per annegare in una piscina di Pavia.

Il ragazzino, che stava nuotando, si è improvvisamente trovato in difficoltà:
era già con la testa sott'acqua, annaspava e non riusciva a risalire,
quando il bambino di 9 anni, che aveva visto la scena,
ha trovato il coraggio di tuffarsi e di riportarlo in superficie,
salvandolo


23/06/2008

http://unionesarda.ilsole24ore.com/unione24ore/?contentId=29793
Loggato
Luisa
Administrator
Sr. Member
*****
Posts: 358


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 25 Giugno 2008 - 08:25:31 »

Il ragazzino si era sentito male ma nessuno se n'era accorto
Salvato da un bambino rom
Un 12enne rischia di annegare alla piscina del Chiozzo

PAVIA. La solidarietà non ha età né nazionalità. Sabato mattina ha preso la voce e gli occhi vispi e attenti di David, un bambino rom di 9 anni, e si è fatta viva alla piscina del Chiozzo a Pavia. David ha salvato, nelle acque della piscina, un suo coetaneo italiano. I due stavano nuotando vicini, quando David si è accorto che l'altro bambino, senza braccioli, era sotto la superficie dell'acqua, annaspava, faceva fatica a risalire e forse quasi non respirava più. David, che era in compagnia di altri bimbi rom, portati in piscina dai volontari del comitato "Fuori Luogo", si è accorto di quello che altre persone, nella confusione della piscina, non avevano notato. «Mi sono sentita chiamare - racconta Annalena Talema, una delle volontarie del comitato che da tempo aiuta i piccoli rom a scuola e nel perocorso di integrazione -. Mi sono voltata e ho visto David che stava cercando di tenere a galla e portare sul bordo della piscina un ragazzino che avrà avuto 12 anni, poco più grande di lui. David si è messo a urlare "sta male, sta annegando", e allora mi sono precipitata a vedere. E in effetti il bambino, che era senza salvagente e senza braccioli, era come intontito. Aveva il viso pallido, faticava a respirare. L'abbiamo trascinato fino al bordo della piscina e tirato su. Aveva bevuto molta acqua, ma una volta fuori dalla piscina ha cominciato a sputarla fuori e si è subito ripreso. In pochi minuti ha recuperato colore, quindi non abbiamo chiamato i soccorsi. I genitori non erano lì vicino, quindi non si sono accorti di niente, forse sono stati avvertiti solo successivamente. Non l'ho fatto personalmente, perché c'erano gli altri bambini rom a cui badare. Se David non avesse dato l'allarme, e non mi avesse chiamata, forse nessuno si sarebbe accorto che quel bambino italiano stava annegando. L'ho detto a David, e lui era molto orgoglioso del suo gesto».
 Il piccolo rom ha capito di aver fatto una cosa importante. Proprio come i volontari del comitato Fuori Luogo che, da molto tempo, si attivano per tenere in piedi percorsi di integrazione dei bambini rom a Pavia. «L'altra mattina eravamo in piscina proprio per questo - spiega Annalena -. Eravamo cinque adulti e nove bambini: li abbiamo accompagnati, come succede spesso, per una giornata di divertimento». (m. fio.)
(24 giugno 2008)
 
 
http://laprovinciapavese.repubblica.it/dettaglio/Salvato-da-un-bambino-rom/1480090?edizione=EdRegionale
Loggato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by SMF 1.1.20 SMF © 2006-2008, Simple Machines